Poltrona Joe: tutto quello che c’è da sapere su questa icona del design

Poltrona Joe, icona del design italiano

Progettata nel 1970 dai designer italiani Jonathan De Pas, Donato D’Urbino, Paolo Lomazzi, la poltrona Joe è uno dei più rilevanti oggetti di disegno industriale degli anni settanta nonché uno dei simboli del design italiano non razionalista.

Prodotta all’azienda italiana d’arredamento Poltronova a partire dal 1970, la poltrona Joe è stata esposta in diversi musei dedicati all’arte e al design. Inoltre, fa parte della collezione permanente del Triennale Design Museum e del MoMA di New York.

La storia di Joe

Joe ha la forma di un grande guanto da baseball e riprende il capo d’abbigliamento sportivo anche nel rivestimento in pelle dalla caratteristica colorazione marrone. Realizzata in onore di Joe DiMaggio, un famoso giocatore di baseball statunitense, con la cultura di massa statunitense questa poltrona condivide molto. Ispirata da essa che nel finire degli anni sessanta aveva iniziato a invadere anche il Bel paese, la poltrona risente dell’influenza della cultura Pop Art (come ad esempio le “sculture molli” di Claes Oldenburg) e dai grandi miti americani dell’immaginario collettivo. Joe racchiude anche altri concetti legati all’ergonomia e alle forme che la costituiscono, avendo le sembianze di una grande mano trasmette le stesse sensazioni dell’organo anatomico umano, ovvero protezione ed accoglienza.

Realizzata con una struttura interna in acciaio, è imbottita in poliuretano espanso preformato e rivestita in pelle. Per le sue grandi dimensioni, e di conseguenza il suo relativo peso, la poltrona è dotata di ruote e può ospitare fino a due persone.

Joe Ball, progetto D’Urbino e Lomazzi 2020

Joe Ball, progetto D’Urbino e Lomazzi 2020

In occasione del Cinquantesimo anniversario è stata realizzata Joe Ball, poggiapiedi e pouf in pelle, che si rifà nella forma e nelle cuciture alla classica pallina da baseball.

Naturale completamento della poltrona, il pouf ha un peso al suo interno che lo rende stabile anche come seduta impedendogli di rotolare. Sulla pelle di Joe Ball sono impressi i caratteristici marchi del Centro Studi Poltronova, del cinquantesimo anniversario e del Joe.

Le versioni speciali della poltrona Joe

Sempre in occasione del Cinquantesimo anniversario, il Centro Studi Poltronova ha ideato quattro edizioni speciali per un must mai uscito di catalogo. Scopriamole insieme.

poltrona Joe Gold

Non poteva mancare una versione sempre in pelle Elmo, ma con una finitura brillante. Joe Gold ha uno speciale abito da festa che rende omaggio a un must mai uscito dal catalogo Poltronova e che a 50 anni di distanza dalla sua ideazione non ha perso nulla della sua carica dissacrante dell’abitare.

 

Realizzata in prezioso denim di cotone e seta nella gradazione del “Blu di Prussia”. Joe Jeans rende omaggio al materiale che più si identifica con la cultura popolare americana a cui il progetto rimanda. Negli anni Settanta miti del cinema come James Dean o della musica come Bob Dylan insieme alla gioventù “hippy” californiana ne hanno fatto una divisa per spiriti anticonformisti, proprio come è il Joe.

Joe Plush

La poltrona Joe Plush, invece, è interamente rivestita in pelliccia ecologica di alta qualità. Questa versione speciale aspira a diventare un giocattolo d’arredamento. Morbidissimo e avvolgente Joe Plush è dedicato a chiunque conservi un’anima sognante.

Joe Whip

Realizzata in pelle nera di prima qualità, Joe Whip è un’edizione preziosa, con un elaborato intreccio che trasforma il pollice della mano in una frangia e per assonanza in una frusta, conservandone dunque tutta la provocazione Pop.

Fotografo Pietro Savorelli

11 Shares
You May Also Like