Serena, le lampade di Codega che portano luce e benessere indoor

lampada da tavolo che illumina e sanifica la superficie
Serena Pisana Oro

Illuminano e allo stesso tempo sanificano gli ambienti. Parliamo di Serena Collection, le innovative lampade del nuovo brand Codega

Serena Collection è una innovativa collezione di “lampade di scopo” progettata per offrire una vasta gamma di funzioni per il benessere indoor, come sincronizzare l’orologio biologico oppure sanificare superfici e ambienti con efficacia certificata anti Covid19. La loro anima ultra-tecnologica, che combina gli effetti visivi, biologici ed emozionali della luce, è pensata per aiutare il ciclo biologico umano.

Le loro proporzioni rivoluzionano il concetto tradizionale di lampade da terra, da parete o da tavolo e si propongono invece come lampade da convivio, da relax, da lavoro o da lettura, conformando la loro funzione alla vita più che allo spazio.

Sono lampade per l’uomo. Per questo hanno forme famigliari e rassicuranti che attingono formalmente all’immaginario collettivo, ispirandosi al design essenziale e funzionale delle prime lampade prodotte in serie nel secondo dopoguerra.

Come funzionano le lampade Serena di Codega?

La tecnologia contenuta in ogni singola lampada è studiata per disinfettare e sanificare superfici e aria contro diversi tipi di agenti patogeni. Grazie all’inserimento di luce ultravioletta (raggi UV-C), le cui proprietà germicide erano già note nell’Ottocento, la collezione Serena ha come scopo primario, quello di riportare la sicurezza nei luoghi della socialità – case, uffici, luoghi dell’ospitalità – sanificando spazi e oggetti.

Emettendo luce a LED in diverse tonalità di bianco, le lampade Serena hanno come scopo secondario quello di ricostruire nell’uomo l’equilibrio Circadiano, cioè il corretto ritmo del ciclo vitale del nostro organismo. La tecnologia inserita consente con programmi di scenografie subliminali di aiutare le persone a lavorare, a vivere, a rilassarsi.

Queste sequenze luminose mettono in sincrono il Ciclo Circadiano umano e il suo ritmo, sperimentato dal Monza method, un sistema di interazione percettiva tridimensionale della luce basato sull’ uso della luce LED integrata con discipline quali Neuroscienza (neuroni specchio) e Neuro estetica. Questo metodo prende il nome dal progetto ideato per la Cappella di Teodolinda in Monza, primo caso applicativo. Il Monza Method è stato creato da Consuline di Serena Tellini e Francesco Iannone, Lighting designer di fama internazionale che lavorano nel mondo occupandosi solo di illuminazione.

1 Shares
You May Also Like