Consigli per abbellire un balcone con piante

come abbellire un balcone con piante e fiori

Con l’arrivo della stagione più calda, non bisogna sottovalutare l’importanza degli spazi esposti della propria abitazione, quali il balcone e la terrazza. Si tratta di spazi fondamentali perché, anche se esposti, si rivelano i più adatti per godere della frescura serale: finalmente, dunque, è arrivato il momento di valorizzarli tramite il corretto uso di piante e fiori. Oggi, è possibile farsi un’idea anche online delle diverse piante da esterno che si prestano all’abbellimento del terrazzo: seguendo questa breve guida, sarà infatti possibile scoprire le basi per la decorazione da esterno.

La decorazione del balcone

Forse è meno suggestivo di un terrazzo o di un giardino, ma anche il balcone può essere sfruttato per creare uno spazio rilassante e di bell’aspetto. Indipendentemente dalle sue dimensioni, dunque, si può lavorare per rendere quei metri quadrati a disposizione il luogo perfetto per respirare aria fresca, quando il caldo delle mura domestiche opprime gli interni.

A un certo punto, tuttavia, bisognerà fare i conti con le dimensioni dello spazio a disposizione: nel caso in cui queste siano ridotte, si dovranno prendere in considerazione accorgimenti di vario tipo, quali l’utilizzo di sedie e tavolino pieghevoli o mobiletti salvaspazio, per un migliore sfruttamento dei pochi metri quadri a disposizione. La comodità è un dato essenziale ma, allo stesso tempo, non è tutto: chiunque voglia dare un po’ di colore al proprio balcone o terrazzo non potrà fare a meno di scegliere delle piante da balcone da collocare in appositi vasi o fioriere. In alcuni casi, è possibile utilizzare anche ceste di vimini come vasi, così da dare un tocco di originalità alla composizione che si desidera creare.

L’effetto desiderato sarà quello che solitamente si scorge dal basso delle strade, quando si alza lo sguardo e ci si sofferma su quei balconi traboccanti di fiori: dai gerani alle margherite, passando per i fiordalisi, queste tipologie di fiori si rivelano le più adatte per dare un tocco di colore al proprio esterno. Il balcone sarà tanto gradevole allo sguardo dei passanti vicini, quanto lo sarà per chiunque decida di rilassarsi all’aperto, accomodandosi su una poltrona da esterni, magari con un buon libro in mano. Ovviamente, questo risultato si rivelerà più ricco se lo spazio a disposizione è notevole, tale da poter essere sfruttato anche con piante rampicanti: queste meritano una particolare dose di pazienza da parte del proprietario, così come richiedono anche un po’ di ombra per una crescita costante e completa.

abbellire un balcone in estate

Non solo fiori

Bisogna considerare che, essendo uno spazio esterno, molto spesso ci sono delle controindicazioni di cui tenere conto quando si desidera abbellire il proprio balcone. Ad esempio, foglie, petali e acqua potrebbero cadere ai piani di sotto, generando lo scontento dei vicini. Questo fastidio, però, può diventare il pretesto perfetto per lasciare momentaneamente da parte l’idea dei fiori da balcone, e valorizzare l’utilizzo di piante grasse, molto più adatte in contesti come questo. Molte di quelle disponibili sono infatti di piccole dimensioni e si rivelano dunque adatte anche ai balconi meno spaziosi.

Nello specifico, poi, le piante grasse permettono di ricreare nel proprio terrazzo anche degli angoli sempre verdi: tutto, nuovamente, dipende dallo spazio a disposizione. Le piante grasse possono essere facilmente sfruttate negli spazi più piccoli: richiedono cure limitate e si rivelano delle decorazioni floreali semplici da gestire e dall’effetto assicurato. Nel caso in cui si abbia un terrazzo molto spazioso, invece, si possono sfruttare delle piante di medie dimensioni, come le conifere nane, per decorare al meglio gli angoli del proprio esterno.

Infine, nel caso in cui si decida di unire l’utile al dilettevole, è possibile allestire un piccolo spazio dedicato interamente alle erbe aromatiche: spiccheranno dunque dei vasetti dedicati all’erba cipollina e al più classico basilico. Avranno il loro spazio il rosmarino e il prezzemolo, la salvia e la menta. Se lo spazio a disposizione è notevole, non c’è ragione per cui non si possa scegliere qualche specie da orto, magari da allestire in verticale, per una maggiore ottimizzazione degli spazi.

suggerimenti per curare le piante in balcone

Alcuni suggerimenti per curare le piante in balcone

Per prendersi cura delle proprie piante, è necessario seguire alcuni consigli, molto elementari, che tuttavia si riveleranno preziosi per garantire un corretto sviluppo dei fiori e delle specie vegetali selezionate. In primo luogo, non va sottovalutata la scelta del vaso: anche nel caso in cui si voglia fare economia di spazio, il vaso deve avere sempre dimensioni tali da permettere un corretto sviluppo delle radici della pianta. Inoltre, i vasi con dei fori sul fondo si rivelano di norma i migliori in una grande varietà di contesti.

Di norma, infine, andrebbero garantite alle piante almeno sei ore di esposizione solare, ragion per cui solitamente si espongono a Sud. Tuttavia, bisogna tenere sempre a mente le caratteristiche di ciascuna specie, perché alcune di queste possono avere bisogno di più luce rispetto ad altre. Infine, è necessario avere sempre un piano per poter coprire le piante nelle giornate più aride e afose, così come in quelle particolarmente ventose.

In sintesi, dunque, con l’Estate in arrivo, è d’obbligo prendersi cura degli spazi più esposti della casa, e farlo con delle piante è certamente la soluzione ideale. Scegliere con cura le specie che si vogliono piantare e tutelarle nel migliore dei modi può rivelarsi ben più di un hobby, ma anche l’inizio di una passione che porterà nuovi colori alla propria casa.

15 Shares
You May Also Like