Albero di Natale vero o artificiale? Meglio vero

Scegliere l'albero di Natale, vero o artificiale?

E’ tempo di pensare all’irrinunciabile albero di Natale e se il vostro dubbio è se acquistarlo vero o artificiale, la risposta è sicuramente vero! Ecco tutto ciò che c’è devi sapere.

Sono molti i vantaggi nell’acquistare un albero di Natale vero. Innanzitutto possono essere collocati sia fuori che dentro casa, regalando un inconfondibile profumo di festa, inoltre l’albero di natale vero è senza dubbio una scelta sostenibile e rispettosa dell’ambiente.
Pensate infatti che la maggior parte degli alberi di Natale artificiali sono realizzati in PVC e metallo, materiali non certo biodegradabili, inoltre provengono principalmente dalla Cina e il loro trasporto comporta emissioni elevate di anidride carbonica. Secondo una stima di Coldiretti, i 500 mila alberi artificiali acquistati ogni anno in Italia liberano ben 115 mila tonnellate di CO2.

Gli alberi di Natale veri, pini o abeti, in Italia non provengono dai boschi ma sono quasi tutti coltivati da vivai e solo una minima parte proviene dall’Europa settentrionale.

Naturalmente un albero di natale vero necessita di cure e attenzioni rispetto a quello artificiale, ma nulla di così complicato da farci optare per un albero finto!

Come scegliere e prendersi cura di un albero di Natale vero

L’albero di Natale vivo ha un fascino straordinario e merita quindi di ricevere cure adeguate, a partire dalla scelta della tipologia. Esistono infatti diversi tipi di abeti natalizi che offono alcuni vantaggi nella forma degli aghi, più morbidi, e nella loro resistenza. Si tratta di alberi che si possono conservare in vaso oppure in giardino, come preferite. Prima di acquistare l’albero è bene misurare lo spazio in cui andrà collocato e capire anche se la dimensione scelta è trasportabile con l’auto.

Scegliere l’esemplare migliore

In fase di scelta basteranno alcuni rapidi controlli per scegliere un albero sano e robusto.

  • Sollevate l’albero per verificarne il peso. Un albero pesante ha ancora un elevato contenuto di acqua e quindi dura più a lungo.
  • I rami devono essere sani e vigorosi. Prova a scuotere leggermente la pianta, se cadono solo alcuni aghi secchi va bene, se invece cadono aghi verdi una volta a casa ne cadranno molti di più.
  • Fai scorrere la mano lungo gli steli, gli aghi non dovrebbero cadere.
  • Se la pianta è in vaso, tocca il terreno per verificare se è umido

Come conservarlo una volta a casa

Una volta portato a casa il tuo albero di Natale vero metti la base in un secchio d’acqua fresca per almeno uno o due giorni all’aperto. Questo, perché il calore dentro casa favorisce la caduta degli aghi e così facendo l’alberò resisterà di più.

Prima di spostarlo all’interno verifica la chioma e se occorre taglia i rami troppo pieni. Così facendo si favorisce anche il mantenimento dell’umidità e quindi degli aghi sui rami.

Quando bagnare l’abete

Gli abeti in vaso richiedeono un terreno sempre leggermente umido, evitando il ristagno d’acqua nel sottovaso. Vaporizzare acqua sugli aghi è d’aiuto a mantenere in salute l’albero e ridurre il fenomeno della caduta.

Dove posizionarlo in casa?

Lontano dai termosifoni e qualsiasi altra fonte di calore. Un ambiente arioso e luminoso aiuta la pianta a stare in salute. Infine, di notte meglio spegnere le luci perché aumentano il calore proprio vicino agli aghi.

8 Shares
Lascia un commento
You May Also Like