Installare una piscina in casa: suggerimenti sui modelli più indicati ed economici

Guida alla scelta del modello di piscina da installare in casa

Realizzare una piscina in casa, che sia negli ambienti interni o in giardino, è il sogno di molti: cosa c’è di meglio di un angolo relax direttamente nella propria abitazione, dove rintanarsi per sfuggire alle alte temperature? Quello che è certo è che non è semplice orientarsi all’interno dell’ampia offerta del mercato in questo campo, e prima di procedere all’installazione sono molte le domande da porsi. Bisogna considerare il tempo che si ha a disposizione per dedicarsi alla manutenzione della piscina, il budget e altre variabili che determinano la definitiva scelta del modello. In questo articolo proponiamo una breve panoramica dei modelli di piscine maggiormente diffusi sul mercato, soffermandoci in particolar modo sulla questione dei materiali. Negli ultimi anni, infatti, c’è stato un grande sviluppo in questo senso, e ad oggi molti materiali tradizionali per la costruzione di piscine possono essere sostituiti da soluzioni di ultima generazione più moderne e resistenti.

Le piscine prefabbricate

La piscina prefabbricata è una delle soluzioni più indicate per chi vuole realizzare una piscina senza un eccessivo dispendio di denaro, ma anche per chi cerca un modello versatile. Le piscine prefabbricate, infatti, possono essere posizionate su base in erba, sabbia o cemento e questo garantisce un’ampia flessibilità apprezzata dai consumatori. I materiali da costruzione possono essere vari; ad esempio, le piscine prefabbricate in cemento armato sono strutture molto resistenti. Generalmente presentano una base in calcestruzzo armato per il fondo, mentre per le pareti laterali si utilizzano o pannelli prefabbricati in cemento o pannelli in polistirolo. Oltre al cemento armato, le piscine prefabbricate possono essere anche interamente in metallo, oppure in vetroresina, soluzioni che assicurano una maggiore leggerezza. I modelli più pratici in assoluto sono chiaramente quelli fuori terra, perché non c’è bisogno di effettuare lo scavo, mentre per quelli semi interrati o interrati serve un’organizzazione degli spazi più oculata.

Piscine in poliestere

Tra le piscine prefabbricate, hanno particolare fortuna quelle realizzate con materiali di resina di poliestere, eventualmente rafforzati con vetroresina. Il poliestere è una resina plastica molto semplice da manipolare, che presenta la caratteristica di essere altamente resistente all’umidità e all’impiego di prodotti chimici. Ne risultano strutture solide perfette per la costruzione di una piscina prefabbricata, che sarà poi completata da rifiniture superficiali predisposte per resistere anche alle condizioni metereologiche più avverse. Le soluzioni in poliestere, per la loro semplicità di impiego, sono l’ideale anche per la realizzazione di un idromassaggio per la piscina, trattandosi di un materiale isolante estremamente resistente alle alte temperature sia dell’acqua che dell’ambiente esterno

i modelli più indicati ed economici per avere una piscina in casa

Piscine liner

Il liner non è propriamente un materiale di costruzione, si applica infatti lungo le pareti della vasca con la scopo di garantirne la tenuta stagna. Solitamente, nelle piscine interrate viene modellato seguendone la forma e si appoggia alle pareti. Nelle piscine fuori terra, invece, ha la forma della classica tasca appesa. Trattandosi di un elemento separato rispetto alla vasca in sé, i microspostamenti della vasca non causeranno alterazioni o danni al materiale come avviene talvolta per le mattonelle. Il liner ha quindi dalla sua parte il grande vantaggio di richiedere una scarsa manutenzione. Non a caso il liner può avere una durata che arriva fino a vent’anni, chiaramente tutto dipende dalla qualità del materiale e le condizioni di manutenzione della vasca. Inoltre, il liner può essere trattato per fargli acquisire proprietà antiscivolo o migliorarne la resistenza alle alte temperature o ai raggi ultravioletti, un grande vantaggio soprattutto per le piscine destinate a un ambiente esterno. Da non trascurare anche il fatto che il liner può essere combinato insieme ad altri materiali resistenti all’idrolisi come la fibra di vetro.

Piscine inox

L’acciaio inox è l’ultima frontiera della costruzione di piscine. Materiale ricercato dall’altissima resistenza, garantisce alle strutture una solidità davvero sorprendente. Realizzare una piscina in acciaio inox assicura numerosi vantaggi rispetto ai metodi tradizionali di costruzione in cemento armato. La forte resistenza dei componenti costituisce un’ottima difesa dalla corrosione. L’acciaio inox, infatti, vanta una risposta ottimale agli agenti ossidanti e ciò assicura una lunghissima durata del materiale. Inoltre, le esecuzioni risultano più precise e il margine di errore è minimo rispetto alle costruzioni in cemento, dove basta un errore millimetrico in fase di progettazione per danneggiare il risultato finale. Infine, l’acciaio inox ha il vantaggio di un buon mantenimento a livello di condizioni igieniche. E’ un materiale che si pulisce molto facilmente con detergenti specifici e impedisce la proliferazione di batteri e funghi.

29 Shares
You May Also Like