Cersaie 2022, le novità da non perdere

Cersaie 2022, le novità su rivestimenti e arredobagno

Si è appena conclusa la 39ª edizione di Cersaie, il Salone internazionale della ceramica per l’architettura e dell’ arredobagno. Cersaie 2022 è stato un evento molto atteso per il settore che ha permesso di poter incontrare di nuovo le aziende e di toccare con mano le nuove proposte per le tendenze dell’anno.
Parlando di numeri: 140.000 metri quadrati di superficie complessiva, 624 aziende in esposizione, di cui 237 espositori esteri e 26 paesi rappresentati.
Un grande ritorno con l’ impegno per la sostenibilità come filo conduttore di tutta la manifestazione legato alle tematiche attuali e alle esigenze del futuro a breve termine, come descrive Emilio Mussini, Vicepresidente di Confindustria Ceramica alla guida delle Attività Promozionali e Fiere.

Cersaie 2022 e i rivestimenti

Partiamo con una carrellata di novità per pavimenti e rivestimenti di alcune delle aziende top del settore che dettano le tendenze del momento.

Ceramica Bardelli

Spicca la collaborazione tra Seletti e Bardelli che nasce incontro tra il design figurativo di Seletti e il know-how del prodotto ceramico di Ceramica Bardelli. Il risultato è la capsule collection Tiles (R)evolution che si compone di superfici dal forte impatto estetico.
Rappresenta una rivoluzione nel mondo delle superfici decorative che vede protagoniste due eccellenze italiane. Si compone di cinque linee tra giochi di geometrie, pattern e contrasti tra bianco e nero come nel caso di Distorsion.

Rak Ceramics

le novità presentate a Cersaie 2022

Rimaniamo sui toni scuri con la serie Dark Ink firmata da Rak Ceramics. Dalla forte inspirazione veneziana per gli effetti materici la collezione propone una grafica granulare che ricorda i terrazzi della laguna. Gioca con le sfumature che vanno dal bianco al nero con toni ben definiti e che crea una reinterpretazione molto moderna del prodotto. Il mosaico e il brick nero con finitura opaca aggiungono design ed eleganza alla collezione.

novità Vitra Tiles a Cersaie

In contrapposizione espone anche la linea Tibur From Baalbek in memoria delle antiche architetture mediterranee, molto più materica e naturale.
Racchiude la storia dell’architettura italiana partendo da Roma per arrivare in Libano, famosa per le monumentali rovine dei templi romani.
Toni caldi in questo caso, dall’ avorio, al beige e al grigio, sono in grado di esprimere eleganza e purezza e abbinarsi tra loro in modo armonico.

VitrA Tiles

Prendono ispirazione dalla pavimentazione delle strade cittadine invece CobbleMix System di VitrA. Esprime la volontà di creare un design senza confini attraverso una continuità estetica tra indoor e outdoor. La distinzione tra dentro e fuori si dissolve, la potenza della natura permea anche gli spazi chiusi con un mondo ricco di colori e formati.

FAP ceramiche

Le novità bagno da Cersaie 2022

Per dar vita ad ambienti unici e scenografici, che trascendono il mero effetto raw tipico del “Béton Brut” di Le Corbusier, FAP Ceramiche presenta YLICO.  Nota distintiva di YLICO è la trasposizione del cemento in un materiale che oltrepassa la propria essenza, facendosi per incanto delicato e leggero come un vestito, capace di adattarsi a pareti e pavimenti.

Al fine di creare spazi rigeneranti, FAP Ceramiche presenta la novità ROMA STONE.  Un’articolata collezione di Wall Tiles & Gres porcellanato dal carattere istintivo ed eclettico declinata in quattro estetiche: Marmo, Pietra, lastre Corten e Decori matt & glossy ispirati alla natura.

Cersaie e l’arredobagno

Per il capitolo dedicato agli arredi di Cersaie 2022 troviamo aziende versatili che uniscono il dettaglio d’arredo alle finiture dei rivestimento per una combinazione perfetta.

VitrA Bathroom

Cersaie e l'arredobagno

Torniamo a parlare di VitrA per la collezione disegnata da Claudio Bellini in collaborazione con il suo design Team. Si chiama Equal ed offre un bagno dal carattere deciso. Prodotto di design che si caratterizza per la sua semplicità e che fonde tra loro equilibrio e disordine urbano; la sua armonia soddisfa le più svariate esigenze e ambientazioni; non genera rumore. La semplicità va considerata come il risultato di un’autentica sofisticazione.

Tra le collaborazioni di VitrA compare anche il nome di Tom Dixon per la nuova collezione Liquid. Pensata con uno stile “senza tempo” si estende l’applicazione della ceramica scultorea con le sue forme leggere e arrotondate per l’intera linea bagno, dal lavabo ai rubinetti passando per il mobile contenitore. Contraddistinguono la collezione le forme inequivocabilmente contemporanee, ma che allo stesso tempo richiamano un senso di durevolezza e di classicità che rimanda all’ era vittoriana.

Fiora

Cambiamo azienda ed ispirazioni temporali parlando di Fiora che si identifica nella rivoluzione con la nuova linea di elementi semi-modulari Rok. L’estetica è quella di un blocco di linee rette e stile architettonico dal sigillo minimale e dagli angoli semplici, moderni ed eleganti. Questo progetto di Fiora Design Studio è un pezzo fortemente versatile in termini di forme e finiture che permettono infinite soluzioni personalizzate.

ARBI Arredobagno

Arredobagno le nuove proposte viste a Cersaie

Chiudiamo con Fold, la novità dell’arredo bagno espressa da una nuova apertura integrata nell’anta con un’inclinazione a 45° che sembra accogliere e accompagnare la presa della mano. La gola a incasso di Fold, firmata Arbi Bathroom, trasforma l’essenzialità in versatilità, unitamente all’ampia selezione di finiture colorate in laccato opaco o velvet. La modularità del progetto e la scelta fra molteplici sensazioni cromatiche consentono di interpretare ogni spazio in un modo speciale.

5 Shares
You May Also Like