Masquespacio progetta un nuovo Bun Burgers nel distretto Brera a Milano

il progetto Bun Burgers a Milano di Masquespacio

La nota catena italiana Bun Burgers ha da poco inaugurato a Milano un nuovo locale firmato dallo studio Masquespacio. Situato nel cuore del quartiere Brera, il design dello spazio cerca di incorporare uno stile più sofisticato per la nuova identità interna del ristorante.

Bun Burger a Breara

Rispetto ai precedenti interni Bun, tutti caratterizzati da vivaci tonalità, il nuovo progetto punta su 4 colori pastello più soft. Una palette cromatica meno appariscente studiata appositamente per conferire un’identità più elegante al locale e adattarla al quartiere storico in cui si trova il nuovo Bun.

la moderna hamburgeria aperta a MilanoBun Burgers a Milano nel quartiere BreraMasquespacio progetta gli interni dei locali Bun Burgers

Per mantenere uno stile coerente lo spazio in Brera riprende anche altri elementi che caratterizzano gli interni di Bun. Le piastrelle in ceramica lucida rivestono le superfici, i blocchi di colore organizzano gli spazi e una palette cromatica perfettamente in linea con le tendenze più attuali. Il tutto si combina splendidamente con i dettagli raffinati delle insegne in ottone, i pannelli effetto battuto di terrazzo e l’illuminazione in vetro opalino. Archi e pedane rialzate sono anch’essi elementi presenti in tutti i locali.

Bun Burges nel distretto Brera a Milanoil moderno fast food aperto in Brera a MilanoBun Burges a Milano progettato da Masquespacio

I progettisti hanno sfruttato anche uno spazio apparentemente poco attraente, posto all’estremità del locale, per creare una rivisitazione del concetto di piscina. È un luogo di scoperta dove un effetto specchio ricrea la sensazione di essere circondati dalle onde. Il primo locale in cui è stato inserito il concetto della piscina è il locale Bun Burgers aperto nel centro di Torino.

il nuovo progetto firmato Masquespacio

Altro elemento caratterizzate è il colore verde che rappresenta lo spirito green della catena. Bun Burges, infatti, è plastic-free e propone un menù avvolto in un packaging rigorosamente compostabile.

Infine, per aggiungere un tocco innovativo al nuovo Bun in Brera, i progettisti hanno inserito delle piante secche. Una soluzione che si adatta perfettamente all’aspetto più maturo che è il tratto distintivo del contesto storico.

Con questo nuovo locale, Masquespacio ha progettato in totale 6 interni per la nota catena di fast food, 4 sono sempre a Milano mentre un nuovo spazio è nel centro commerciale Lingotto a Torino.

fondatori di Masquespacio
Ana Milena Hernández e Christophe Penasse

I corsi di Masquespacio su Domestika

Masquespacio, fondato dalla coppia di creativi Ana Milena Hernández e Christophe Penasse, è tra i pochi studi capaci di utilizzare i colori in modo davvero unico. Grazie al loro approccio estremamente contemporaneo accompagnato da una selezione di colori audaci, densa di contrasti e contaminazioni di ogni genere, Masquespacio rende la sua firma riconoscibile in ogni progetto.

Chiunque desideri imparare le basi per progettare i propri interni in modo creativo, può seguire i corsi online di Ana Milena Hernández disponibili sulla piattaforma Domestika.

Due i corsi da non perdere: Materiali per interior design , così come Introduzione all’interior design.

Nel primo corso Ana Hernández insegna a selezionare e combinare i materiali più adatti, accostare colori, effetti e consistenze capaci di trasformare gli interni. Il secondo, invece, è utile per approfondire lo sviluppo di un progetto.

Proposti ad un prezzo interessante di 59,90€ ognuno, attualmente i corsi sono in offerta e puoi acquistarli spendendo solo 19,90€ il primo e 10,90€ il secondo.

Insomma, se vuoi imparare a progettare in modo creativo la tua casa questi corsi sono indubbiamente due ottimi punti di partenza!

1 Shares
Lascia un commento
You May Also Like