Luci di emergenza: caratteristiche e tipologie principali

lampada d'emergeza

Le luci di emergenza sono un dispositivo particolarmente importante sia dal punto di vista dell’adeguamento alle normative, sia sotto il profilo dell’utilità. L’utilizzo delle luci di emergenza è infatti assolutamente indispensabile negli spazi che prevedono la presenza abituale di un certo quantitativo di persone, come avviene ad esempio in ospedali, uffici, edifici commerciali e luoghi di produzione industriale.

Grazie ad una luce di emergenza è possibile rendere illuminato, e di conseguenza maggiormente sicuro, ogni spazio, in modo che le persone possano muoversi con serenità, anche nel caso in cui venisse a mancare la luce. Di conseguenza, le luci di emergenza sono indispensabili anche per raggiungere le uscite di sicurezza, in caso di blackout o incendi. Grazie alle luci di emergenza le persone possono infatti seguire un determinato e prestabilito percorso di sicurezza e raggiungere l’uscita in modo rapido e sicuro.

Non è quindi difficile capire perché la normativa prevede l’obbligatorietà di possedere delle luci di emergenza in molti casi tra loro differenti. Ovviamente non tutte le luci di emergenza sono uguali, in commercio esistono molte diverse tipologie che differiscono tra loro anche per funzionalità e caratteristiche tecniche.

Caratteristiche tecniche delle luci di emergenza

Le migliori luci di emergenze sono quelle realizzate dai migliori marchi del settore, nel rispetto di tutte le normative vigenti e con un ottimo rapporto qualità prezzo, come ad esempio quelle di Rs Components che rappresenta un notevole punto di riferimento in questo ambito. Acquistare le luci di emergenza sul sito di Rs Components permette infatti di usufruire di una selezione di prodotti di alta qualità, di schede tecniche e illustrative molto dettagliate e di indicazioni pratiche sul miglior ambito di utilizzo.

Spesso le luci di emergenza vengono comunque collegate all’alimentazione elettrica primaria, in modo che possano svolgere un ruolo nell’illuminazione dell’edificio anche nella normalità. Nel caso venisse a mancare la corrente, questo tipo di lampada si accenderebbe automaticamente in modalità “d’emergenza” attraverso le batterie. Per questo motivo è sempre buona normale controllare l’autonomia di una luce di emergenza, in modo da scegliere il modello più adatto alle proprie circostanze.

Le luci di emergenza possono essere inoltre permanenti, cioè in grado di restare accese fino all’esaurimento dell’autonomia (che dura comunque di solito diverse ore), oppure funzionare a intermittenza. Quest’ultima modalità risulta particolarmente utile e indicata in tutti i casi in cui è necessario che le persone seguano un percorso, come ad esempio un itinerario di fuga in caso di emergenza. Ovviamente le luci di emergenza differiscono poi anche per modelli e funzionalità.

luce d'emergenza in camera

Tipologie principali

Le luci di emergenza vengono di solito collocate nei pressi delle uscite, in modo da renderle sempre visibili, e in modo ben ponderato lungo i corridoi. In generale la loro disposizione permette, anche in caso di emergenza di disporre di una buona illuminazione di base. Questo risultato può essere ottenuto però scegliendo varie tipologie diverse di luci d’emergenza. I modelli attualmente più utilizzati sono:

  • Luci da pannello.
  • Segnali a LED.
  • Faretti o doppi faretti.
  • Illuminazione con auto test.
  • Luci di emergenza ad incasso.
  • Illuminazione a parete.

La tipologia di luce da impiegare dovrebbe inoltre essere sempre valutata da personale tecnico altamente specializzato, in modo da individuare il modello che si adatta meglio alle esigenze di un determinato spazio. Varie tipologie di illuminazione di questo genere, prevedono delle ottime funzionalità di risparmio energetico, in modo di poter offrire una durata maggiore in caso di emergenza. In generale, se scelti in modo accurato, questi dispositivi hanno un’ottima illuminazione e soddisfano tutti i requisiti visivi.

Spesso i telai delle luci di emergenza sono in acciaio, in modo da disporre di un’ottima resistenza. In generale infatti, a prescindere dalla tipologia scelta, le luci di emergenza dovrebbero essere sempre robuste, facili da posizionare e da sostituire. In conclusione è evidente che le luci di emergenza sono un dispositivo di sicurezza di notevole importanza, in grado di essere molto utili nella quotidianità e di risultare poi fondamentali per la serenità e l’incolumità del personale in caso di emergenza. Per questo motivo devono essere scelte e selezionate con cura e attenzione.

0 Shares
You May Also Like